Cart

LAMPADA GERMICIDA AIRZING

Richiedi prezzo

Efficiente: 99,9% efficienza della sterilizzazione

Copertura a 360° dell’area da sterilizzare

Semplice da installare

Richiedi Prezzo

OSRAM AirZing™ grazie all’effetto delle lampade UVC, disinfetta efficacemente aria e superfici. Ha aiutato la riduzione della trasmissione del virus grazie al suo utilizzo nella sterilizzazione degli ambienti ospedalieri in cui è stato installato.

 

CARATTERISTICHE TECNICHE:

  • Efficiente: 99,9% efficienza della sterilizzazione

  • Preciso: lunghezza d’onda UV 253.7 nm

  • Premium: 0 emissione di ozono

  • Potente:Copertura a 360° dell’area da sterilizzare

  • L’AirZing PRO è provvisto di un sensore IR per lo spegnimento della lampada appena viene rilevata una presenza e l’accensione ritardata di 30 secondi Indicato per l’utilizzo ospedaliero

  • Semplice da installare

 

Come può essere usato AirZing: AirZing può essere utilizzato per sterilizzare gli ambienti, un apparecchio svolge la sua azione sterilizzante in una superficie di circa 20 mq. Nell’ospedale di Pechino ne sono stati installati all’incirca 1000. Oltre agli ambienti è stato impiegato anche per sterilizzare i dispositivi di protezione individuale del personale medico sanitario, come mascherine, camici e guanti, che possono così essere utilizzati più volte, offrendo un’alternativa alla loro carenza in questo momento di crisi.

 

 

 

L’irradiazione nella parte superiore della stanza può far appassire e morire alcuni tipi di piante. Le piante sospese devono essere rimosse dall’area di disinfezione. Inoltre, come per altre forme di UV, gli UV-C possono far sbiadire e degradare nel tempo vernici e altri materiali.
Fonte: CIE 155:2003 ULTRAVIOLET AIR DISINFECTION 8.4

Le radiazioni UV causano modifiche in molti materiali. Qualsiasi aumento del flusso UV a livello della superficie terrestre degrada più rapidamente le infrastrutture e quindi genererà costi aggiuntivi per la riparazione e la sostituzione.
La ricerca canadese ha affrontato gli effetti dei raggi UV su polimeri, legno, carta, materiali da costruzione, vernici e rivestimenti, tessuti e abbigliamento, sebbene lo scopo principale fosse la valutazione della resistenza alle radiazioni dei materiali utilizzati nello spazio e dei materiali di abbigliamento.
Materiali non plastici come membrane per tetti e sigillanti per esterni sono attualmente allo studio per quanto riguarda la loro resistenza ai raggi UV, ma non specificamente nel contesto dell’irradiazione migliorata legata all’ozono.
Fonte: Estratto dal materiale di Environmental Canada 1997, D.I Wardle, J.B. Kerr, C.T. McElroy and D.R. Francis. http://kippzonen-brewer.com/uv/effect-uv-radiation/