Cart

Taratura Micropipette

Servizio di riparazione e taratura delle micro pipette di tutte le marche.

Il servizio di taratura prevede:

  • Verifica visiva dello stato della Micropipetta;
  • Smontaggio di alcune parti della Micropipetta;
  • La micropipetta subisce un trattamento battericida con U.V. e liquido battericida;
  • La micropipetta viene lubrificata nelle parte meccaniche ed accuratamente tarata;
  • Viene effettuata ove necessario la sostituzione degli o-ring;
  • La sostituzione dei pezzi di ricambio delle micropipette, verrà effettuata fino che la casa madre sarà in grado di fornire gli accessori necessari.
  • La sostituzione dei pezzi di ricambio verrà effettuata fino ad un valore pari a circa il  60% del  costo della Micropipetta; altrimenti verrà valutata  “NON RIPARABILE”;
  • Ogni Micropipetta verrà identificata con la data di taratura;
  • Ogni micropipetta verrà corredata di un Rapporto di Taratura in ottemperanza alla norma ISO data dalla casa madre.

Procedura Operativa:

  • La calibrazione di pipette automatiche da laboratorio viene eseguita su 3 punti per controllo gravimetrico (4 pesate per il valore minimo 10%, intermedio 50% e nominale 100%) all’interno di locali in cui i fattori ambientali vengono tenuti sotto controllo. In caso di micropipette multicanale le misure vengono eseguite su ogni singolo canale.
  • Le misurazioni ottenute della pipetta in prova, vengono elaborate in modo da calcolare le specifiche reali di Inacuratezza ed Imprecisione, secondo quanto prescritto dalla vigente normativa ISO 8655 del 2002.

La norma DIN 12650 è stata soppiantata dalla normativa ISO 8655.

La calibrazione di pipette automatiche da laboratorio viene eseguita per controllo gravimetrico, all’interno di locali in cui i fattori ambientali vengono tenuti sotto controllo.

Le misurazioni ottenute della pipetta in prova, vengono elaborate in modo da calcolare le specifiche reali di Inacuratezza ed Imprecisione, secondo quanto prescritto dalla vigente normativa ISO 8655 del 2002.

La norma DIN 12650 è stata soppiantata dalla normativa ISO 8655

A tale proposito, le norme di riferimento puntualizzano la differenza tra due
differenti livelli di specifiche:

  1. Specifiche del costruttore: sono definite dal costruttore attraverso il test di conformità ed ottenute in condizioni ambientali strettamente controllate, utilizzando speciali accorgimenti per ottimizzare la tecnica di pipettaggio.
  2. Specifiche dell’utilizzatore: le principali norme di riferimento consentono di accedere fino al 100% delle specifiche fornite dal costruttore; sarà dunque responsabilità dell’utilizzatore stabilire i livelli di Inacuratezza ed Imprecisione più coerenti rispetto alle proprie necessità.

Se non vengono riportate richieste dall’utilizzatore, la GENELAB S.r.l. effettua i test in riferimento alle specifiche del costruttore.